CAMPIONATI INDIVIDUALI MASTER IN PISTA

licheri.jpgI Campionati Individuali Master In Pista validi come terza prova del CSAjò sono stati un contrasto scenico unico. Da un lato il campo con tutti i suoi attori, in altre parole: gli atleti giunti da tutta la Sardegna per darsi battaglia sulle corsie e sulle pedane; dall’altra gli organizzatori e i giudici.

Le due realtà sono rimaste separate e mai hanno interagito tra loro. Peccato! Perché se da un lato, l’umore che si percepiva tra gli atleti-avversari era sano, affratellante, all’insegna del rispetto e della solidarietà, sull’altro versante un certo nervosismo evidenziava le pecche organizzative che sono state non poche.

Ritardi, gare ripetute, disguidi organizzativi al momento della partenza; un solo bagno a disposizione; docce fredde; pochi giudici –ma questa non è una colpa tanto meno un’accusa!- in campo. Poteva essere evitato il caos? Si poteva dare più linearità alla manifestazione quantunque le difficoltà?

Penso che i RUNNERS essendo organizzatori della manifestazione -a carattere regionale e non cagliaritana- potessero fare qualcosina di meglio. Se non altro affiancando i giudici e dandogli una mano affinché i ritardi fossero limitati. Hanno idea costoro di cosa significhi rientrare a notte fonda verso l’altro capo dell’isola? Senza neanche aver fatto una doccia prima di guidare a notte fonda?

Gli atleti, veri primi attori della manifestazione, hanno onorato i Campionati comunicando valori positivi all’insegna della lealtà e della sportività; i RUNNERS possono dire altrettanto?

P.S. Mentre scrivo non sono ancora stati resi pubblici i risultati della manifestazione in questione.

MICHELE LICHERI

CAMPIONATI INDIVIDUALI MASTER IN PISTAultima modifica: 2009-05-29T07:50:18+02:00da ramiro.sca
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento